Tasmania

Stefano Lubiana Wines

South Coast

Stefano (Steve) Lubiana è uno dei produttori di vino più interessanti della Tasmania.
Il vigneto di proprietà della famiglia si avvolge attorno alle pittoresche colline dell’estuario del fiume Derwent, situato nella parte più meridionale dell’isola.
Il vigneto è stato fondato nel 1990 per realizzare l’amore e l’ambizione di Steve per le classiche varietà borgognone: Pinot Noir e Chardonnay, a cui dedica la maggior parte della sua tenuta.
Stefano Lubiana Wines è un’azienda boutique a conduzione familiare, il primo e unico vigneto biodinamico certificato della Tasmania, concentrato interamente sulla produzione di piccole quantità di vini naturalmente fatti a mano, dalla raccolta dell’uva all’imbottigliamento del vino, nel fresco clima marittimo dello stato.
“Solo perché stai facendo biodinamica, non significa che avrai un buon vigneto”, dice Steve Lubiana.
“Per prima cosa devi essere un buon agricoltore… puoi preparare tanto compost e preparativi BD, ma se non sei in contatto con la vigna, come agricoltore, allora ti manca la base”.
Steve ha fondato Stefano Lubiana Wines in Tasmania, dopo essere cresciuto in un vigneto e in una cantina di proprietà dei suoi genitori, nella regione vinicola fluviale dell’Australia Meridionale. Steve ha quindi studiato enologia al Roseworthy College, vicino ad Adelaide, e ha iniziato a cercare siti adatti alla coltivazione di uve dal clima fresco per produrre vino spumante di prima qualità. Quando Steve e sua moglie Monique rilevarono la proprietà a Granton, vendettero la maggior parte delle loro uve a Yalumba, Hardys e Penfolds, per guadagnarsi da vivere, prima di imbarcarsi nella loro avventura vinicola.
La proprietà è piantata con Pinot Noir e Chardonnay, e piccole percentuali di Sauvignon Blanc, Riesling, Pinot Grigio e Merlot.
Il vigneto si trova su limo e ghiaia su una base di argilla dura, ed è stato originariamente piantato sui pendii ripidi della proprietà.
Steve ha iniziato gestendo il vigneto in modo convenzionale, con prodotti chimici e utilizzando attrezzature di seconda mano.
Come ricorda Steve, è stato un programma sull’ABC chiamato Big Country, trasmesso nel 1989, e dedicato a Alex Podolinsky e alla biodinamica, che ha aperto la mente di Steve a questo approccio all’agricoltura.
“Per me, la biodinamica riguarda il buon senso, e il rispetto per la terra. Con questo approccio, ne beneficiano tutti: il contadino, il prodotto e il consumatore”.
Stefano Lubiana è l’unico in Tasmania che ha deciso di lavorare con il metodo biodinamico, la salute del terreno si percepisce immediatamente appena attraversi la vigna.
Mentre ovunque in Tasmania le vigne sono in fiore, qui i grappoli sono già strutturati e mettono in mostra il loro frutto.
Perché Stefano Lubiana è l’unico che ha scelto il metodo biodinamico?
Perché qui il clima è freddo e l’oidio in agguato… e, ovviamente, la conversione è molto costosa e i tempi sono lunghi e qui la viticoltura è giovane e ha ancora diverse sfide da affrontare.
Steve ha assunto Mark Hoey, per farsi aiutare a convertire il suo vigneto di 25 ettari in biodinamica. Mark ha stabilito un sistema di compostaggio su larga scala in tutta la proprietà e lui e Steve utilizzano il letame raccolto dalle mucche dei loro vicini. Mark produce anche alghe e altri infusi e tisane da applicare al vigneto durante il corso dell’anno.
“La vigna è molto più verde e più sana, piuttosto che essere marrone, polverosa e secca”, dice Steve. “I terreni sono molto più fertili, c’è più humus e ha una migliore capacità di ritenzione idrica, una maggiore porosità, che è sicuramente un segno che il suolo è più sano”.
Secondo Mark e Steve, il vigneto Stefano Lubiana è relativamente libero da pressioni di parassiti e malattie, ad eccezione del periodo estivo in cui la malattia fungina, oidio, può colpire. Il vigneto ha un buon drenaggio e beneficia del clima temperato, ma fresco, della Tasmania.
Il regime biodinamico che Steve e Mark applicano al vigneto si ritrova nell’approccio di Steve alla vinificazione.
“Prima devi ottenere i frutti”, spiega Steve, “e cercare l’equilibrio tra zucchero e acido nelle uve. La vinificazione, per ottenere buoni vini, dovrebbe essere fatta in vigna”.
L’Antipodean Biodynamic Calendar di Brian Keats è utilizzato nella cantina Stefano Lubiana per individuare i migliori giorni per il travaso e l’imbottigliamento del suo vino.
“Utilizziamo il calendario di Brian per prendere decisioni sulla gestione del vino”, spiega Steve.
Stefano Lubiana è certificato biodinamico dall’Australia Certified Organic (ACO), avendo iniziato la conversione del vigneto alla fine del 2009.
Il 2014 è stata la prima annata biodinamica, pienamente certificata.

Contatti
Stefano Lubiana Wines
60 Rowbottoms Road – Granton TAS 7030 Australia
Orari di apertura: da martedì a domenica dalle 11:00 alle 16:00
Chiusura: lunedì, giovedì e le principali festività
Telefono +61 3 6263 7457 – Email wine@slw.com.au – Web www.slw.com.au– Facebook www.facebook.com/StefanoLubianaWines

 

Vini

About Me

Laura Di Salvo

Chi Sono